ROBERTA SAVELLI : “Lasciati andare”

VERGER presenta:  “Lasciati andare” di Roberta Savelli
Open studio-fuori studio da lunedì 4 giugno a sabato 30 giugno

Inaugurazione martedì 19 giugno dalle 18.30 alle 23.00

Presso VERGER Via Varese 1  – Tel. 02 86998276 –  Lunedì-venerdì 10.00- 23.30 Sabato 11.00-23.30


Nell’accettare l’invito, rivoltole da Enrico e Cristiano Verger, di dare vita ad un “open studio-fuori studio”, l’artista Roberta Savelli trasferirà il proprio percorso creativo all’interno degli spazi di Verger.

Mentre sarete nel locale per bere un caffè, cenare o acquistare uno dei selezionati capi di moda, potrebbe capitarvi d’entrare a far parte dell’universo visivo di Roberta Savelli.

 

L’artista proverà, infatti, ad indagare e ad accumulare, lungo le due settimane di “occupazione-residenza” ( dal 4 al 18 giugno), i suoi attuali esercizi creativi applicandoli a possibili nuovi modelli di socialità, capaci di trasmettere la modernità del gesto.

 

Nicolas Bourriaud in “Estetica relazionale” (Postmedia Book, Editore ) , evidenzia come per gli artisti degli anni settanta trovare una forma di convivialità fosse una costante storica, ( vedi serie “I met” di On Kawara, ” Food”, il ristorante aperto nel 1971 da Gordon Matta-Clark, le cene organizzate da Daniel Spoerri o il negozio ludico di “La cédille qui sourit” aperto da George Brecht e Robert Filliou a Villefranche ) mentre per quelli degli anni novanta il problema non sia più allargare i limiti dell’arte, ma mettere alla prova le capacità di resistenza dell’arte all’interno del campo sociale globale.
E’ all’interno di questa ricerca che si colloca il lavoro dal titolo “Lasciati andare” di Roberta Savelli. Riprendendo l’idea dagli ultimi lavori realizzati su carta, in cui disegno, scrittura e cancellatura sono sospese attraverso la mimesi di un fermo immagine di una lavagna, l’artista tenterà ,attraverso la provocazione gestuale
, di ribaltare il proprio universo intimista a favore di un più interessante universo relazionale.

“ Bisogna accettare il fatto, assai doloroso, che alcune domande non vengono più poste…..” scrive Nicolas Bourriaud nell’introduzione a Estetica relazionale, ed è proprio dalle domande che questo nuovo progetto prende il via, domande su lavagna ( poste dall’artista ) cui il pubblico sarà libero di rispondere, libero di cancellare, libero di intervenire fisicamente sulla materia prodotta.
Il risultato formale sarà del tutto casuale e non controllabile, generato spontaneamente dalle energie e dalle relazioni umane osservate nelle due settimane di residenza/occupazione di Verger.

Roberta Savelli classe 1969 vive e lavora a Milano, ha ideato le sue principali istallazioni combinando pittura e disegno, ha esposto in spazi pubblici e privati in Italia e all’estero.

 

 Per informazioni sul lavoro dell’artista contattare Rossana Ciocca all’indirizzo mail rossana@rossanaciocca.it  

Press Contact & Info:
PS • Michela PELIZZARI e Federica SALA
via Achille MAIOCCHI, 8  – 20129 MILANO  t  +39 02 39624450  – press@p-s.it

 

Chi desiderasse fissare un appuntamento o ricevere materiale fotografico, ci scriva o ci contatti telefonicamente